CATTOLICA. Attesa per il funerale di un uomo perbene distrutto dalla gelosia

CATTOLICA ERACLEA. Dovrebbero essere celebrati oggi pomeriggio nella chiesa del Rosario, o forse domani, i funerali di Antonino Giordano, 52 anni, l’impiegato cattolicese morto suicida dopo aver tentato di uccidere l’ex convivente e il suo nuovo compagno. La salma è nella sala mortuaria del cimitero del paese.

Ancora non sono stati affissi i manifesti funebri, “ma i funerali si svolgeranno regolarmente, sono già stati autorizzati dall’Arcivescovo a cui mi sono rivolto dopo questa terribile tragedia che ha sconvolto a Cattolica”, informa l’arciprete don Nino Giarraputo. Una comunità ancora sconvolta per quanto accaduto l’altro ieri mattina tra la via Oreto e via 28 Ottobre è pronta a rendere l’ultimo saluto a una persona perbene accecata dal dramma delle gelosia. L’arciprete, “attonito”, che aveva visto Nino Giordano poco prima che accadesse il fatto, sottolinea come “in questa società dove crollano i valori bisogna avere più fede nella misericordia di Dio per affrontare le difficoltà e superare i problemi della”.