AGRIGENTO. La nuova Giunta D’Orsi, il discorso del presidente (foto e video)

Accorato il discorso di presentazione della nuova giunta da parte del Presidente Eugenio D’Orsi.

La Giunta D’Orsi si tinge di rosa. Il Presidente della Provincia, Eugenio D’Orsi ha presentato nell’aula “Giglia” la nuova giunta composta da otto nuovi assessori tra cui due donne.

Si tratta di Tullio Lanza, 52 anni dirigente della Pubblica Amministrazione, di Licata, Domenico Alaimo 54 anni medico veterinario di Favara, Calogero Volpe, 62 anni, vice segretario provinciale dell’Ugl, Katea Ferrara 38 anni, avvocato di Porto Empedocle, Paolo Felice 51 anni medico pediatra di Favara, Calogero Crapanzano 46 anni libero professionista di Favara, Giuseppe Pasciuta 51 anni dirigente della Regione Sicilia di Ribera e Nicolina Marchese, 44 anni docente al Liceo Scientifico di Canicattì.

“La crisi, per me, ha esordito Eugenio D’Orsi, è durata più del previsto, ho deciso di fare una Giunta che rifletta molto gli aspetti afferenti la società in cui viviamo e mira a continuare il percorso avviato dai precedenti assessori che hanno svolto il compito loro affidato, con serietà e professionalità.  Sarei stato felicissimo di confermare la mia giunta e tutti quelli che si sono succeduti in questi due anni e mezzo e che ha visto raggiungere risultati importanti, uno tra questi l’aver saputo eliminare tutti i debiti, avere messo concretezza nel  progetto dell’aeroporto, l’aver avviato l’ammodernamento delle strade e tutte quelle situazioni che hanno consentito a questa provincia di crescere”.

“Questo percorso intendiamo continuarlo con queste nuovi assessori dotati di alta professionalità e qualità, ma questa giunta ha un unico denominatore: nessuno ha mai avuto esperienze politiche, non si sono mai candidati anche se sono vicini alla politica. Qualcuno pensava che non avremmo dovuto fare la nuova giunta perché dovevamo attendere che tutti decidessero le loro coso e quindi dopo le loro decisioni e quindi elaborare la Giunta. Invece non l’abbiamo fatto, io sono onorato di accompagnarmi con queste persone, a loro affideremo la responsabilità dell’amministrazione provinciale sapendo benissimo che gli attacchi, credo, ci saranno, è questo il gioco della politica: chi sta nella maggioranza difende l’amministrazione, chi sta all’opposizione cercherà di abbatterla.

“L’appello che faccio ai Consiglieri provinciali è che la nuova giunta si proporrà al Consiglio con  proposte operative per il raggiungimento degli obiettivi programmatici. I Consiglieri provinciali e la politica debbono confrontarsi con questa giunta non per fatti  che attengono agli schieramenti politici ma per i fatti che attengono alla crescita della nostra provincia”.