BLITZ HARDOM. Arrestati davanti al Gip: scena muta di Romeo e Grassonelli

Operazione“Hardom”, partiti gli interrogatori. I primi comparsi davanti al Gip di Agrigento sono stati Giuseppe Grassonelli e Roberto Romeo, che hanno fatto scena muta, e Alfonso Sanfilippo, che invece ha risposto alle domande del giudice.

Sanfilippo, assistito dall’avvocato Santo Lucia, ha negato di aver fatto parte di qualsiasi organizzazione criminale sostenendo di avere un lavoro fisso e di non aver mai spacciato droga di nessun tipo.

Romeo e Grassonelli, difesi dagli avvocati Antonino e Vincenza Gaziano e Salvatore Pennica si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Il giudice per le indagini preliminari dovrà decidere se convalidare il fermo di polizia. Gli altri indagati finiti in manette dovrebbero essere sentiti tra oggi e domani.

Articoli correlati…

DROGA E MAFIA. Retata a Porto Empedocle, i ‘rampolli’ di Cosa nostra e il monopolio della cocaina

CRIMINALITA’ ORGANIZZATA. Porto Empedocle, mafia e stidda unite per il business della cocaina

MAFIA E DROGA. Blitz ‘Hardom’: ‘Brillante operazione di polizia’, soddisfazione della Uilps

DROGA. Porto Empedocle: l’opezione Hardom dopo un anno dal blitz Red Scorpion

BLITZ HARDOM. Plauso a poliziotti e magistrati dai sindaci di Porto Empedocle, Realmonte e Siculiana