MAFIA E DROGA. Blitz ‘Hardom’, convalidati dal Gip gli undici arresti eseguiti dalla Squadra mobile

Il gip di Agrigento Alberto Davico ha convalidato gli undici fermi emessi dalla Dda di Palermo con l’operazione antidroga “Hardom”.

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto per tutti gli indagati la misura cautelare in carcere. Il magistrato, contestualmente, ha trasmesso gli atti alla procura antimafia competente per i reati di associazione a delinquere e traffico internazionale di cocaina.

Il blitz “Hardom” scattò all’alba di martedì scorso quando gli agenti della Squadra mobile di Agrigento agli ordini del vice questore Alfonso Iadevaia eseguirono undici provvedimenti di fermo per associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga, disposti dai pm della Dda Rita Fulantelli ed Emanuele Ravaglioli. Al vertice della presunta banda ci sarebbe stato Salvatore Prestia, 30 anni, finito in manette insieme a Giuseppe Grassonelli, 29 anni, Roberto Romeo, 30 anni, Giuseppe Cefalù, di 24 anni, Alfonso Lauricella, 45 anni, Salvatore Radio, di 46 anni, Salvatore Di Betta, 31 anni, Giuseppe Salemi, 28 anni,  Alfonso Sanfilippo, 39 anni, Salvatore Miliziano, 22 anni, tutti di Porto Empedocle, e Antonio Russello, 26 anni, di Favara.