AGRIGENTO. Avviso pubblico per la gestione dei beni confiscati alla mafia

L’Amministrazione comunale informa che il Consorzio agrigentino per lo sviluppo e la legalità, di cui il Comune capoluogo ha la presidenza, invita a manifestare interesse per essere inseriti in un percorso formativo, denominato “Libera terra Agrigento”, finalizzato alla costituzione di una cooperativa sociale per la gestione di beni immobili e terreni confiscati ad organizzazioni criminali.

I profili richiesti sono: un agronomo o agrotecnico o perito agrario, un operaio agricolo qualificato, un apicoltore, un operario agricolo ed un educatore socioculturale.

Le domande dovranno pervenire entro il 28 febbraio al seguente indirizzo: Consorzio agrigentino per la legalità e lo sviluppo, presso comune di Favara, piazza San Giustino.

Una copia dell’avviso è pubblicata sul sito del comune di Agrigento www.comune.agrigento.it nella pagina iniziale e nello spazio dedicato alla “pubblicità notizie altri enti”.

Le informazioni complete e le relative domande di adesione possono essere richieste presso gli URP dei comuni di Agrigento, Canicattì, Favara, Licata, Naro, Palma di Montechiaro e Siculiana o presso il centro di ascolto della Caritas di Agrigento sito in vicolo Lauricella 3 (traversa del viale della Vittoria).