SICILIA. Freddo e maltempo, torna la neve nell’Agrigentino da Cammarata a Caltabellotta

Torna le neve nell’Agrigentino con l’ondata di maltempo che si sta abbattendo sulla Sicilia.

Ieri si sono risvegliate completamente innevate le città di Cammarata, San Giovanni Gemini e Santo Stefano di Quisquina. Ha nevicato anche a Caltabellotta seppur con minore intensità.

Neve e ghiaccio in abbondanza che si sono sciolte solo intorno a mezzogiorno di ieri e che in mattinata hanno creato non pochi disagi soprattutto agli automobilisti in transito lungo le strade provinciali dei Monti Sicani e in particolare nei collegamenti con Palermo. Qualche problema anche per alcuni commercianti nella zona di Cammarata dintorni, alcuni dei quali non avrebbero potuto aprire i loro negozi ma in molti si sono attrezzati autonomamente per spalare la neve. Cittadini e amministratori si sono però trovati preparati ad affrontare eventuali rischi di questa nuova ondata di maltempo. Subito attivati i volontari delle varie associazioni di protezione civile operanti nel territorio in caso di emergenze. Sono state chiuse con ordinanza dei sindaci Vito Mangiapane e Valerio Viola le scuole di Cammarata e San Giovanni Gemini. “Siamo in stato di allerta anche perchè sono previste altre intense nevicate nelle prossime ore, ma la situazione è sotto controllo, non abbiamo registrato particolari problemi, siamo intervenuti con il comune a spalare neve e ghiaccio per evitare ulteriori problemi alla circolazione stradale cittadina”, ha detto il sindaco di San Giovanni Valerio Viola.  Ma se nei  centri abitati la viabilità principale è stata subito resa transitabile, particolari difficoltà si sono riscontrate nelle zone periferiche e nella viabilità provinciale. La situazione  peggiore si sarebbe verificata lungo la strada provinciale per Santo Stefano Quisquina, dove l’abbondante nevicata ha creato molti problemi alla circolazione. Sono rimasti bloccati per un po’ sulla strada statale anche alcuni vigili del fuoco di Agrigento ieri impegnati in un incontro istituzionale a Palermo. Fortunatamente però una giornata passata senza incidenti, nessuna particolare segnalazione di problemi legati al maltempo è giunta al comando provinciale dei vigili del fuoco e ai carabinieri della compagnia di Cammarata. Nessun problema nemmeno nella zona di Caltabellotta, dove la neve si è sciolta già di buon mattino. Nelle prossime ore però ci sarà un’ulteriore ondata di freddo e maltempo che si abbatterà sulla Sicilia. Altre nevicate intense sono previste nella zona montana. Alcuni giovani approfittano della chiusura della scuole per divertirsi, come da tradizione lanciandosi, le palle di neve. Ma resta il timore che l’ondata del maltempo che si sta riversando in Sicilia possa provocare danni e disagi nelle zone montane dell’Agrigentino.

Nella foto di Gianpiero La Palermo il monumento dedicato a don Pino Puglisi a Cammarata.