IMPRESE & TERRITORIO. Tavola rotonda a Casteltermini su futuro Area Asi, predisposto piano di sviluppo

Propositività e sviluppo industriale per Casteltermini. Sono state queste le parole chiave, che hanno animato il dibattito, organizzato dall’amministrazione comunale di Casteltermini, con al centro il tema dell’area Asi.

Il sindaco Nuccio Sapia e l’assessore comunale all’ambiente, Pippo Puleo, promotori della tavola rotonda, hanno ribadito – a nome dell’amministrazione – la loro  intenzione di fare dell’area Asi-Casteltermini un punto nevralgico dello sviluppo industriale regionale. Alla presenza di un folto gruppo di addetti ai lavori – compresi vertici Asi e rappresentanti di Confindustria – l’amministrazione ha espresso il suo piano operativo in merito all’area, che prevede:

Il coordinamanto  di  tutti   gli attori  protagonisti  che   si  occupano  dell’Area ASI,  di modo  che  si  crei  una sola  interlocuzione  con gli   imprenditori   che  decidono   di   investire .

 Elaborazione di un progetto  complessivo  di  sviluppo industriale  che identifichi esattamente   il  campo  degli  insediamenti   ammissibili  nell’area ASI .

La  creazione  di un   gruppo   di lavoro  presso ASI  che analizzi  l’andamento  degli  insediamenti , predisponga  le  scelte di politiche  industriali.

La creazione di  un  sistema, che renda  tracciabile, on-line,  i processi  istruttori  svolti  dal  Comune  nella   cui   competenza  ricade  l’area industriale.

Al dibattito sono intervenuti,  tra  gli altri , il presidente dell’Asi, Stefano Catuara,  il  Direttore   di Confindustria, Prof. Giacomo Minio, i Rappresentanti   Sindacali, Salvatore Montalbano Cisl, Mariella Lo Bello Cgil, Aldo Broccio Uil, l’assessore provinciale alle Risorse Umane, Lillo Volpe  l’On.le Giovanni   Panepinto, la Dott.ssa Anna Mattaliano Referente di Igiene Pubblica dell’ASP n. 1 di Agrigento, il Prof. Alessandro Calogero Di Leo, Assessore ai Lavori pubblici – Urbanistica – Lavoro – Industria del Comune di Campofranco. Il  tutto   si è  svolto  alla   presenza  di un   folto   pubblico e  di un Comitato di  Giovani  che sono intervenuti attraverso il loro  Coordinatore  Alfonso Caltagirone.

“Abbiamo chiarito, dice il sindaco Sapia,  ancora  una   volta  la  vicenda  dell’Imprenditore Romeo,   confermando la  disponibilità  dell’Amministrazione Comunale a collaborare  perché  Ruambiente  abbia tutte le  autorizzazioni   del  caso. Riflettiamo, però, sul  fatto che  l’Impresa  possa  avere  interessi  diversi,   tali  da indurla a   cambiare  opinione,  dopo  aver chiesto l’interessamento  del Sindaco. Abbiamo raggiunto un’intesa con i vertici Asi, per la creazione di un gruppo di lavoro stabile, che coinvolga tutti gli addetti ai lavori, così da creare una piattaforma di intervento che attragga nuovi investimenti industriali. Ribadiamo la posizione  dell’Amministrazione Comunale e del Consiglio Comunale a un perentorio  No  al danno   ambientale  e  un decisivo Sì  allo sviluppo che porta   veri posti  di lavoro”.