E’ morta Rossella, la maxi tartaruga marina soccorsa a Scala dei Turchi

E’ morta la maxi tartaruga marina che si è arenata il mese scorso sulla spiaggia di Capo Rossello vicino alla Scala dei Turchi. Anche se ha subito ricevuto le necessarie cure all’ospedale degli animali di Cattolica Eraclea non ce l’ha fatta a sopravvivere

E’ già stata eseguita l’autopsia da un’equipe di veterinari dell’università di Messina. Pare che il raro esemplare di “Liuto” sia stato ferito da un’esplosione, probabilmente innescata da qualche pescatore di frodo.

La maxi tartaruga che era stata chiamata Rossella non potrà più tornare a mare. Sembrava un piccolo dinosauro o qualcosa di simile. Invece è una maxi tartaruga marina, un raro esemplare della specie chiamata “Liuto” (Dermochelys coriacea), del peso di oltre 200 chilogrammi.

La tartaruga, completamente diversa dalle più note Caretta caretta, era stata soccorsa dagli operatori del Centro di recupero tartarughe marine e fauna selvatica di Cattolica Eraclea. Sul posto, oltre a molti curiosi, erano giunti il sindaco di Realmonte Piero Puccio e il maresciallo dei carabinieri Roberto Violante

La tartaruga “Liuto” – che abitualmente non vive nelle acque del Mediterraneo ma negli oceani e il cui raro ritrovamento suscita un certo interesse anche tra gli studiosi – era stata già ricoverata e ha ricevuto le prime cure del veterinario Calogero Lentini.