Crolli centro storico Agrigento, D’Orsi scrive a Zambuto

Piena collaborazione al Comune di Agrigento per il monitoraggio e la messa in sicurezza degli edifici pubblici nel centro storico di Agrigento. E’ questo il contenuto della lettera che stamani il Presidente della Provincia Regionale, Eugenio D’Orsi, ha inviato al Sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, per offrire un concreto contributo al recupero del centro storico agrigentino, interessato nuovamente nei giorni scorsi da un crollo, stavolta di un importante palazzo del ‘700.

“Non possiamo rimanere indifferenti nei confronti dell’agonia del centro storico di Agrigento. E’ mia intenzione mettere a disposizione il personale del servizio di Protezione Civile della Provincia Regionale – dice il Presidente D’Orsi – che potrà collaborare nella redazione di progetti finanziabili e utili alla conservazione o al ripristino delle condizioni di sicurezza degli edifici pubblici presenti nel centro storico agrigentino. Siamo convinti che la professionalità del nostro personale sarà di grande aiuto, e tengo a precisare che si tratterà di una forma di collaborazione completamente gratuita nell’esclusivo interesse pubblico. In attesa dei finanziamenti che dovranno necessariamente essere messi a disposizione, abbiamo deciso di contribuire con un atto concreto nei limiti delle nostre disponibilità”.

Ecco il testo completo della lettera: “Caro Marco, le recenti infauste vicende che hanno visto sgretolarsi uno dei più importanti palazzi storici di Agrigento non possono lasciarci indifferenti nè immobili nell’attesa di soluzioni taumaturgiche. Nella qualità di Presidente dell’Ente Provincia mi sento vicino alla città di Agrigento per la atavica agonia del centro storico agonia che, solo per caso , non si è trasformata in tragedia. La mancanza di fondi da parte delle Amministrazioni locali, la obiettiva difficoltà da parte delle stesse di dotarsi di progetti esecutivi e, probabilmente, la mancanza di un piano del centro storico approvato ed esecutivo hanno di fatto determinato il depauperarsi del patrimonio storico cittadino con danno per l’intera collettività provinciale

E’ per tale ragione che , in forza al principio della solidarietà tra Enti e del comune pubblico interesse intendo sostenere la costituzione di un tavolo tecnico permanente che individui le opportune soluzioni e definisca gli step necessari per pervenire ad una ricognizione delle emergenze da salvaguardare, alla individuazione delle strategie e delle priorità , alla creazione di un parco progetti che consenta di acquisire i necessari finanziamenti non solo per la messa in sicurezza ma per il definitivo recupero funzionale dei beni storici l’Ente Provincia metterà a disposizione della problematica il proprio staff tecnico anche al fine della definizione di uno o più progetti di recupero

Confidando di contribuire alla definizione dell’annoso problema del centro storico agrigentino rinnovo la disponibilità mia personale e dell’intera amministrazione. Il Presidente  – Eugenio D’Orsi”