Viabilità nell’Agrigentino, sistemate alcune strade

La Provincia Regionale di Agrigento ha effettuato lavori di messa in   sicurezza su diverse  strade provinciali.  Opere di edilizia stradale che hanno riguardato  la pavimentazione bituminosa, lo sfalcio dell’erba da bordo strada, la sistemazione di movimenti franosi tramite posizionamento di gabbiate metalliche di contenimento e  barriere protettive  tipo New Jersey  e il collocamento di segnaletica stradale verticale. Tutto  questo  per garantire un elevato grado di sicurezza delle vie di transito.

Nello specifico , i lavori di messa in sicurezza hanno riguardato la  S.P. 32 Ribera – Cianciana, con il consolidamento delle paratie , bitumatura e diserbo, la S.P. 34 Bivio Tamburrello – Bivona con la messa in sicurezza di movimenti franosi,  pavimentazione bituminosa, diserbo e messa in sicurezza arteria stradale con barriere di protezione e segnaletica verticale.

Marker stradali, meglio conosciuti come occhi di gatto, i led luminosi   particolarmente efficaci in caso di condizioni ambientali nelle quali il livello di pericolosità risulta notevolmente elevato,  sono stati  posizionati  sulla S.P. 37 Caltabellotta – Sant’Anna: arteria stradale, quest’ultima, molto pericolosa a causa della presenza di nebbia.

Altri lavori di bitumatura e messa in sicurezza hanno riguardato la S.P. 33 Ribera – Seccagrande, S.P.1 Villaseta – Quadrivio Spinasanta e la S.P. 25 Soria – Mussumeli.

Gabbionate metalliche sono state  posizionate sulla  S.P. 4 Cammarata – S. Stefano di Quisquina.

Da evidenziare, infine,  i lavori di risagomatura del manto stradale che hanno riguardano   l’ammodernamento della S.P. 14 Racalmuto – Montedoro.

“Lavori in corso”   di  rilevante importanza per la sicurezza stradale si stanno effettuando in ulteriori  tratti della rete stradale che, nell’ottica del “viaggiare informati”  la Provincia Regionale di Agrigento segnala all’attenzione del cittadino: i lavori interessano la S.P. 26A bivio Tumarrano – Valledolmo, la S.P. 26B Cammarata, della S.P. 5 Ravanusa e la S.P.9 Campobello di Licata.

“ Uno dei principali  obiettivi di questa Amministrazione  – spiega il Presidente D’Orsi-  è quello di  garantire la  sicurezza sui 1400 km di rete stradale di nostra  competenza . Stiamo attuando diverse procedure che mirano a garantire l’incolumità del cittadino, lavorando su due fronti:  con  controlli della Polizia provinciale sulle nostra strade e con la messa in sicurezza del manto stradale. Per questo motivo   abbiamo indirizzato, fin da subito, la prua di questo Ente  verso una politica di risanamento economico che, eliminando gli sprechi,  ci ha permesso di recuperare nuove somme da impiegare sul territorio. Di questi, circa  4 milioni di euro sono stati  investiti  nell’ edilizia stradale per l’ammodernamento della  rete viaria provinciale, garantendo così  lavoro e nuova occupazione. Una  boccata d’ossigeno per l’economica d’impresa”.