Centro storico Agrigento, Lombardo convoca Zambuto

Dopo la lettera inviata il 2 maggio scorso ed il telegramma del giorno successivo, con i quali il sindaco  di Agrigento Marco Zambuto chiedeva al presidente della Regione siciliana un incontro urgente per affrontare la scottante problematica del centro storico di Agrigento, resa ancor più drammatica dopo il crollo di Palazzo Lo Jacono del 25 aprile, il presidente Raffaele Lombardo ha convocato Marco Zambuto al Palazzo d’Orleans per mercoledì 11 maggio.

 Intanto, il parroco di San Michele don Nazzareno Ciotta, e Mario Gallo, da molti anni impegnato nell’animazione del quartiere e nominato collaboratore del sindaco per i problemi del quartiere, hanno organizzato per oggi alle ore 19 un’assemblea cittadina sui problemi del centro storico.

L’assemblea è rivolta alle persone di tutte le parrocchie di Agrigento ed intende costituire un momento di dibattito e di analisi delle possibili iniziative da intraprendere per intervenire nel risanamento e nella rivitalizzazione del centro storico di Agrigento, sulla base della consapevolezza che esso interessa non soltanto i suoi attuali abitanti ma costituisce un momento fondamentale della storia e della prospettiva dell’intera popolazione agrigentina. Molti residenti nei nuovi quartieri cittadini hanno infatti vissuto la loro infanzia proprio nel centro storico, che rappresenta comunque non soltanto il luogo della memoria  ma  anche, per le sue risorse storiche ed architettoniche, specialmente di carattere religioso, il futuro per lo sviluppo dell’intera città.