Cattolica, nascondeva pistola 7,65: pensionato in manette

I carabinieri di Cattolica Eraclea, guidati dal maresciallo Liborio Riggi, hanno arrestato nella notte un anziano del luogo con l’accusa di detenzione illegale di armi da fuoco e munizioni. Le manette sono scattate per Antonino Campisi, pensionato del luogo, di 74 anni.

 I carabinieri sono piombati nella sua abitazione per eseguire una perquisizione domiciliare nell’ambito di una più ampia attività di indagine e controllo del territorio disposta dalla compagnia dei carabinieri di Agrigento guidata dal capitano Giuseppe Asti.

All’interno del garage di pertinenza della casa del pensionato cattolicese sottoposto a controllo, i militari hanno rinvenuto, nascosta dentro una busta di plastica, una pistola Beretta semiautomatica 7,65, con cinque colpi già inseriti nel caricatore. Durante la perquisizione sono state trovate anche altre cinque munizioni dello stesso calibro.

L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato trasferito nella casa circondariale di contrada Petrusa, ad Agrigento, dove resta a disposizione dell’autorità giudiziaria. Dovrà comparire davanti al giudice per l’udienza di convalida dell’arresto e dovrà rispondere dell’accusa di detenzione illegale di armi e munizioni. Proseguono dunque senza sosta i controlli dei carabinieri di Cattolica Eraclea finalizzati alla ricerca di armi illegali: è il terzo arresto in poco più di due mesi per questa ipotesi di reato.