Concessi contributi a favore dei pescatori agrigentini

La Provincia Regionale di Agrigento ha concesso, a favore degli operatori della pesca, proprietari o armatori di natanti,  contributi a fondo perduto  per l’acquisto di reti, cavi d’ acciaio, ed accessori strumentali atti a migliorare le condizioni di lavoro e di sicurezza della categoria.

 

Il contributo ai pescatori agrigentini, concesso ai sensi dell’art. 13 della Legge regionale 9 del 1986,  che assegna alle Province Regionali competenze in materia di sviluppo economico, è un contributo economico a fondo perduto, assegnato dal Settore Promozione Turistica e Attività Economiche e Produttive, che prevede un finanziamento nella misura del 30% su un tetto massima di spesa, per anno,  di 5.000,00 euro per l’acquisto di attrezzature.

A beneficiare dei contributi oltre 200  pescatori, per un totale finanziato  di circa  200 mila euro. 

“Questo è stato possibile grazie alla sensibilità di questa  Amministrazione  – dichiara D’Orsi –  la quale,  con una manovra di assestamento, ha impinguato il capitolo di bilancio “dedicato”  e , successivamente, ha  ulteriormente incrementato lo stanziamento. Come avevo già comunicato, nel corso della mia  visita a Lampedusa, abbiamo posto l’attenzione su un settore, quello della pesca, molto penalizzato e che versa in condizione drammatiche, predisponendo un importante sostegno economico che sicuramente servirà a dare una boccata d’ ossigeno al comparto” .

Dopo l’incontro del 20 aprile scorso con il  Dirigente scolastico  dell’Istituto onnicompresivo di Lampedusa  Salvatore Di Carlo per istituire un nuovo corso di studi ad indirizzo turistico –  alberghiero a Lampedusa, questi contributi rappresentano  un altro importante tassello che possiamo inserire  nel programma di aiuti per i cittadini delle Pelagie.