Cattolica, domani lo sciopero contro l’aumento Tarsu

Il comitato cittadino “Cattolica Vola” ha organizzato, per domani 7 giugno alle ore 9,30, uno “sciopero generale” e un corteo di protesta “contro l’ingiustificato aumento della TARSU”.

 

“Come si ricorderà – si legge in un comunicato dell’Adiconsum di Agrigento – i cittadini di Cattolica da più di un anno hanno messo in atto civilissime proteste contro l’Amministrazione  locale riuscendo a fare sospendere, dal TAR Sicilia, la delibera di Giunta Comunale 44 del 13/05/2009.

Successivamente il Comune di Cattolica Eraclea si è opposto alla sospensiva del TAR davanti al Consiglio di Giustizia Amministrativa che, a breve,  dovrà emettere la sentenza. Nelle more di conoscere le determinazioni del CGA il Comune di Cattolica Eraclea ha trasmesso gli avvisi di accertamento per le annualità pregresse che hanno determinato la notifica di cartelle esattoriali ai cittadini, alcuni dei quali hanno avuto riconosciuti i loro diritti da parte della Commissione Provinciale Tributaria di Agrigento.

Nel corso del mese di maggio – sostiene l’Adiconsum Agrigento – i dirigenti dell’area tributi del Comune hanno “invitato” la Commissione Tributaria  a sospendere i giudizi in corso nell’attesa della sentenza del CGA. Per tale ragione, i cittadini Cattolicesi hanno organizzato la manifestazione del 7 giugno”.

Il corteo si formerà e avrà inizio alle ore 9:30 nella via Oreto di fronte all’Euro Bar e raggiungerà la Piazza Umberto I° percorrendo la via Oreto, via Aranci, via Prof. Leonardi. In Piazza Umberto I° interverranno il Presidente ed alcuni componenti del comitato oltre al presidente dell’Adiconsum di Agrigento, Alfonso Scanio.