Siculiana Marina, sigilli al camping Herbesso di Caruana

Sigilli dei carabinieri e dalla capitaneria di porto nel “famoso” camping Herbesso Village di Siculiana Marina di proprietà dei Caruana.

Non avrebbe avuto le necessarie concessioni per la costruzione di un chiosco il legno e cemento di circa 130 metri quadrati posto sul demanio marittimo e non avrebbe, altresì, avuto le autorizzazioni sanitarie per la somministrazione di alimenti e bevande.

Il proprietario della struttura Gerlando Caurana, multato per diverse migliaia di euro e denunciato ai sensi dell’articolo 1161 del Codice della navigazione, si è comunque impegnato allo sgombero della struttura abusiva entro 7 giorni.

L’Herbesso Village si trova vicino ad altri terreni già in passato confiscati a Gerlando “Gigi” Caruana, già condannato per mafia. Allo stesso personaggio, appartenente alla “storica” famiglie mafiose di Siculiana, era stato confiscato anche un appartamento in città che ora è diventato un centro per anziani.

Giorni di intenso lavoro dunque per i carabinieri di Siculiana guidati dal maresciallo Alfonso Intilla, in questi giorni alle prese con l’incendio del ristorante “Lustru di luna” a Siculiana Marina, con il rogo che ha distrutto l’auto di un geometra impegnato come direttore di un cantiere-scuola e con una raffica di perquisizioni eseguite con l’ausilio di una decina di pattuglie dei carabinieri della compagnia di Agrigento guidati dal capitano Giuseppe Asti.