Naro, arrestato bracciante trovato con pistola e coltello

E’ stato arrestato in flagranza di reato, ieri sera a Naro, dai carabinieri della locale stazione Paolino Bello, 38 anni, bracciante agricolo, incensurato.  Dovrà rispondere di porto e detenzione illegale di un’arma comune da sparo e di un coltello di genere vietato.

 

Nella circostanza i militari operanti, nel corso di un apposito servizio finalizzato alla ricerca di armi illegalmente detenute, venivano attirati dall’atteggiamento sospetto tenuto dal Bello e per tale ragione lo sottoponevano ad una perquisizione personale a seguito della quale rinvenivano un coltello a scatto della misura complessiva di 28 cm. Successivamente veniva effettuata una perquisizione presso l’abitazione dello e, a seguito delle attente ricerche, veniva rinvenuta una pistola semiautomatica marca “Beretta”, calibro 7.65, con matricola abrasa, di produzione italiana, perfettamente funzionante e in buono stato di conservazione, completa di un serbatoio contenente 7 cartucce dello stesso calibro. Tutto il materiale rinvenuto veniva posta sotto sequestro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva condotto presso il carcere Petrusa di Agrigento a disposizione della competente autorità giudiziaria.