Fiaccolata provinciale della legalità a San Leone

Manifestazione riuscita e con buona partecipazione da parte della popolazione, la “Fiaccolata della legalità”, organizzata anche quest’anno a San Leone dalla Provincia Regionale per ribadire in maniera netta e inequivocabile il “no”alla mafia e alle attività criminali.

Numerose le autorità civili e militari presenti, insieme alle associazioni di volontariato e di protezione civile, ieri sera insieme a tanta gente comune che ha marciato per dire no ad ogni  forma di criminalità organizzata. La prima torcia è stata accesa dall’Arcivescovo di Agrigento don Franco Montenegro, quindi sono brillate le altre che hanno trasformato il lungomare Falcone – Borsellino in un suggestivo fiume di luci.

La manifestazione si è aperta con un momento di preghiera, caratterizzato dalle parole di speranza e di coraggio che Don Franco Montenegro ha proferito dal pulpito della chiesa di San Leone esortando i presenti al cambiamento.

Ad aprire il corteo i  Gonfaloni della Provincia Regionale di Agrigento e dei Comuni della provincia scortati dagli Agenti di polizia Municipale. All’arrivo della fiaccolata in piazzale Aster l’Assessore Provinciale Calogero Volpe ha portato i saluti del Presidente Eugenio D’Orsi, assente per un grave lutto familiare. Nel suo discorso l’Assessore Volpe ha sottolineato l’impegno della Provincia Regionale di Agrigento ad operare nella trasparenza e nella legalità. Infine la consegna delle targhe  di riconoscimento alle Forze dell’Ordine operanti nel territorio.

La lunga notte della legalità si è conclusa sul palco di piazzale Aster con l’applaudito concerto della  Piccola Orchestra Malarazza.