Eraclea Minoa, spiaggia e pineta discariche a cielo aperto

“Festival dell’inciviltà” ad Eraclea Minoa in un weekend tra fuoco e “monnezza”. Sono diventate delle vere e proprie discariche a cielo aperto la spiaggia e la pineta di Eraclea Minoa. Ieri sono intervenuti i carabinieri della locale stazione per calmare un po’ la situazione.

I militari guidati dal maresciallo Liborio Riggi hanno imposto ai vacanzieri di spegnere le braci utilizzate per l’arrosto, niente da fare per la “tendopoli” abusiva concentrata soprattutto nella pineta della terza spiaggia dove si sono vissuti momenti di paura nella notte tra sabato e domenica per un incendio causato dal surriscaldamento del gruppo elettrogeno utilizzato da un gruppo di campeggiatori abusivi. L’incendio, che per fortuna è stato domato in tempo, non ha creato particolari danni ma tanta preoccupazione.

Sembra una località balneare abbandonata dalle istituzioni ma in realtà non lo è, a sorvegliare la zona ci sono stati i carabinieri e gli agenti della polizia municipale e quelli della forestale, sono però poche però le forze che si possono mettere in campo  per reprimere il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e del campeggio abusivo quando ad Eraclea Minoa arrivano migliaia di persone. Una situazione difficile da controllare che però diventa  sempre più preoccupante, sono ormai evidenti i rischi di carattere igienico-sanitario.

A fare pessima mostra carte, cartoni, bottiglie di vetro e di plastica, lattine, contenitori di alluminio, sedie e tavole rotte, assorbenti e preservativi, rifiuti organici, elettrodomestici in disuso e “monnezza” di ogni tipo. Tutto regolarmente abbandonato in pineta mentre paradossalmente rimangono vuoti i cassonetti dei rifiuti sistemati lungo le strade d’accesso nelle spiagge.

Uno spettacolo indecoroso che va in scena dall’inizio dell’estate e che si aggrava sempre di più con la presenza di un numero crescente di  bagnanti e turisti.

Il sindaco Cosimo Piro dice che l’amministrazione comunale sta facendo il possibile: “Stiamo facendo i controlli con la polizia municipale ma abbiamo anche messo a disposizione alcuni operai del servizio civico per la pulizia della pineta anche se non è di nostra competenza – ha detto il primo cittadino cattolicese – ma purtroppo non riusciamo a stare dietro a moltissime persone che non si comportano civilmente quando si recano in luoghi pubblici di straordinaria bellezza come il mare e la pineta di Eraclea Minoa. Potenzieremo i controlli della polizia municipale – ha assicurato il sindaco – che provvederà a sanzionare le persone che abbandonano i rifiuti all’aria aperta”.