Giallonardo, cresce l’attesa per la schiusa delle Caretta

Cresce l’attesa per la schiusa delle uova di Tartarughe marine Caretta caretta sulla spiaggia di Giallonardo. Notti di veglia dunque davanti al primo dei quattro nidi, quello scoperto il 25 giugno scorso, per i volontari e gli operatori del Wwf.

 Decine le persone che in queste notti sono arrivate in spiaggia nella speranza di poter assistere al lieto evento della schiusa delle uova che dovrebbe verificarsi in una di queste notti.

I CAMPI DI VOLONTARIATO PER LE TARTARUGHE MARINE

Per chi quest’estate volesse “dare una mano” alle tartarughe, fino settembre il WWF organizza i Campi di Volontariato in cui i partecipanti sono coinvolti attivamente nel pattugliamento delle spiagge, nel controllo dei nidi fino alla schiusa, nel recupero e censimento degli esemplari spiaggiati o catturati accidentalmente dagli attrezzi di pesca, nelle attività di informazione, specialmente nei confronti dei pescatori. I Campi sono riservati ai maggiorenni e si svolgono a Lampedusa presso il Centro di Recupero Tartarughe, a Palizzi (Reggio Calabria), a Siculiana, nell’Oasi WWF di Torre Salsa (Agrigento) e nell’Oasi WWF di Policoro (Matera).

Chiunque sia interessato a svolgere attività di volontariato può contattare il personale della riserva di Torre Salsa a Siculiana ai numeri 328.4546262 – 349.2630524 o inviare e-mail a:  torresalsa@wwf.it