Agrigento, equilibri di bilancio e relazione semestrale in Consiglio Provinciale

Gli equilibri di bilancio, l’esame di diversi debiti fuori bilancio, sono alcuni degli argomenti in discussione nel prossimo Consiglio Provinciale, convocato dal Presidente Rino Buscemi il 6 ottobre prossimo  alle ore 18 nella sala Silvia Pellegrino.

 

L’ordine del giorno prevede, nella prima ora, dopo le comunicazioni del Presidente, la discussione dell’interrogazione del consigliere Roberto Gallo sulle discariche abusive contenenti amianto in provincia di Agrigento e due interpellanze del consigliere Carmelo D’Angelo.

La prima riguarda la selezione indetta per il conferimento dell’incarico professionale di un esperto in promozione turistica, incremento dei flussi turistici e predisposizione prodotti e pacchetti turistici del progetto Sibit, mentre la seconda l’avviso pubblicato dalla Società Dedalo ambiente Ag3 per la ricognizione e la verifica dell’esistenza di manifestazioni di interesse per la creazione di punti raccolta differenziata.

Nel corso dei lavori sarà discusso anche l’o.d.g. presentato dal consigliere  Mario Lazzano unitamente ad altri, durante i lavori dell’ultimo Consiglio, sulla ventilata ipotesi di soppressione dei Tribunali minori fra i quali quello di Sciacca.

Tra le proposte dell’Amministrazione, figura l’approvazione del piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari dei beni della Provincia la quale prevede la messa in vendita di un lotto di terreno a Castrofilippo, di un edificio nel comune di Comitini e di due ex conventi a Cianciana e Alessandria della Rocca. Da queste vendite sono previste nuove entrate per oltre un milione di euro.

Seguono poi, nell’ordine del giorno, la relazione del Presidente D’Orsi del II semestre 2010 e quella sull’attività degli esperti per l’anno 2010.

Infine le ultime due proposte riguardano la “verifica degli equilibri di bilancio ai sensi dell’art. 193 d.lgs.267/00 e degli articoli n. 50 e 52  del regolamento di contabilità” e la proposta del settore Affari Generali e Segreteria Generale della modifica di alcuni articoli del regolamento per le adunanze ed il funzionamento del consiglio provinciale e delle commissioni consiliari. Tra le modifiche è previsto, tra l’altro, l’invio dell’ordine del giorno via e-mail o sms per contenere i costi di convocazione del Consiglio Provinciale.

Sugli equilibri di bilancio, nei giorni scorsi, è pervenuta una circolare dell’Assessore Regionale agli Enti Locali Caterina Chinnici che invita Comuni e Province ad approvare al più presto il Piano, pena la nomina del Commissario ad acta.