Chiuse da oltre due anni le strade provinciali Cattolica-Cianciana-Raffadali

Sono chiuse al traffico da oltre due anni le strade provinciali Cattolica-Cianciana e Cattolica-Raffadali con gravi disagi per gli automobilisti costretti loro malgrado a percorrerle malgrado le pessime condizioni di sicurezza.

 

Intanto, oggi, è stata riaperta la strada provinciale n. 32, che collega Ribera al centro montano di Cianciana, chiusa il 4 ottobre scorso in seguito alla richiesta del Dipartimento Regionale delle acque e dei rifiuti della Regione Sicilia.

L’ordinanza di chiusura al chilometro 9+500 era stata firmata dal direttore dell’area tecnica della Provincia Regionale di Agrigento, ing. Piero Hamel  per consentire i lavori di riparazione della condotta idrica dell’adduttore Castello in tutta sicurezza.

La condotta interrata, che ha un diametro di 1.400 millimetri, conduce l’acqua dalla diga Castello fino nell’agro di Ribera per irrigale le numerose colture del produttivo comparto agricolo dell’hinterland riberese.

Nella stessa ordinanza (n. 21 del 3 ottobre 2011) era stato disposto che il traffico automobilistico per Cianciana da Ribera venisse deviato sulla statale 118 lungo la provinciale 34 “Bivio Tamburello-Bivona) e lungo la statale 386. Da Ribera per Cianciana le autovetture avrebbe fatto il percorso in senso inverso.

Per consentire l’esecuzione dei lavori, la strada è rimasta chiusa quattro giorni, molto meno di quanto previsti dalla direzione dei lavori.