Tentato furto ad Eraclea Minoa: un arrestato e un ricercato

Tentano un furto con scasso dentro la villa dell’avvocato Pietro Amato ad Eraclea Minoa, vengono scoperti in flagranza dai carabinieri ma riescono a fuggire nella notte nascondendosi nella pineta della località balneare.

All’alba uno dei due presunti ladri viene trovato e arrestato, Marius Marin, 23 anni, disoccupato rumeno domiciliato a Cattolica Eraclea, già trasferito nel carcere di Petrusa. Il complice – che secondo i carabinieri sarebbe Ionut Marin di 21 anni – è tuttora irreperibile. Gli è stata perquisita l’abitazione, gli è stato sequestrato il telefonino.  Per il primo domani è fissato il processo per direttissima, per il secondo continuano le ricerche dei carabinieri di Cattolica Eraclea guidati dal maresciallo Liborio Riggi.

E’ stata sequestrata l’auto che i due presunti ladri avevano abbandonato in un parcheggio ad Eraclea Minoa. Sequestrati arnesi da scasso come tenaglie, cacciavite e piede di porco. I due erano già riusciti ad entrare nella villa del noto professionista cattolicese, la porta d’ingresso è stata trovata scassata e c’erano segni di effrazione in due finestre. I carabinieri sono giunti ad Eraclea Minoa intorno alle tre, dopo la segnalazione del metronotte di turno che aveva indicato un’auto sospetta. Secondo la ricostruzione i militari giunti sul posto hanno visto movimenti e sentito dei rumori all’interno della villa dell’avvocato Amato, hanno fatto irruzione, ma i due ladri si sono dati alla fuga uscendo dal retro e dileguandosi nella pineta. I militari li hanno inseguiti ma i due sono riusciti a far perdere le tracce. In mattinata solo uno di loro è stato ritrovato e arrestato, per l’altro continuano le ricerche.