Sicurezza sulla Ss189, domani Consiglio provinciale straordinario

Si riunirà domani il Consiglio Provinciale straordinario convocato dal Presidente del Consiglio Provinciale Raimondo Buscemi per discutere sulla statale 189 Agrigento-Palermo e il suo ammodernamento. Prevista la partecipazione dei Sindaci e i Presidenti dei Consigli Comunali dei comuni della provincia di Agrigento, Caltanissetta e Palermo che sono attraversati dall’importante arteria stradale.

Al Consiglio straordinario sono stati invitati i Senatori e Deputati Nazionali e Regionali, il Prefetto di Agrigento, il Presidente della Provincia Eugenio D’Orsi, la Giunta Provinciale, i Dirigenti competenti, oltre al responsabile regionale dell’Anas Ing. Di Bernardo.

Al Consiglio potranno intervenire anche soggetti esterni all’Amministrazione che a vario titolo sono interessati all’ordine del giorno, compresa la cittadinanza attiva. Il Consiglio straordinario è stato deciso nell’ultima riunione dei capigruppo e fa seguito alla richiesta di una seduta consiliare straordinaria sottoscritta da nove Consiglieri provinciali appartenenti a diversi gruppi: primo firmatario Ripepe, Lo Leggio, Di Prima, Testone, Spoto, Militello, Montaperto, Avarello, Ruvolo,.

I Consiglieri hanno evidenziato, nella richiesta di convocazione del consiglio straordinario, lo stato di pericolosità della SS 189, teatro di numerosi incidenti stradali tra cui molti, purtroppo, mortali.

“Il Consiglio Straordinario – ha dichiarato il Presidente Buscemi – farà il punto della situazione per l’ammodernamento della SS. 189, strada che ormai necessita di un intervento urgente per l’alto tributo di vite stroncate in incidenti stradali. Domani avremo quindi un quadro preciso della situazione, considerato che già il tratto da Palermo a Lercara è già stato appaltato e che nei prossimi mesi dovrebbero iniziare i lavori. Resta da progettare il tratto tra Castronovo e Agrigento. Domani, infine, il Cons. Ripepe riferirà dell’incontro di oggi con il Vice Ministro alle Infrastrutture Misiti, per capire le reali intenzioni del Governo e dell’Anas. Anche l’Urps nella riunione di ieri ha elaborato un documento di sostegno all’iniziativa.”