Tangenti Utc Agrigento, intervento della Cgil

“Plauso all’iniziativa della Magistratura che, con l’pperazione ‘Self Service’, ha disvelato diversi fatti corruttivi che hanno coinvolto pezzi di pubblica amministrazione asserviti ad interessi diversi da quello pubblico”.

E’ quanto si legge in una nota della Cgil Agrigento guidata dal segretario Mariella Lo Bello. “La Cgil si augura che continui l’opera di pulizia si al Comune di Agrigento che in tutta la Pubblica amministrazione dove, se è vero che si è operata formalmente la separazione tra burocrazia e politica è altrettanto vero che quest’ultima ha il dovere di controllare l’operato dei propri funzionario e sopraintendere alla generale gestione dell’attività pubblica. In generale è buona norma introdurre regolamenti nei quali si eliminino discrezionalità, verificarne la funzionalità degli stessi,  e affinchè  si introducano meccanismi di verificabile trasparenza dell’iter di ogni pratica e meccanismi di rotazione del personale che evitino incrostazioni”.