Porto Empedocle, nascono i cantieri culturali

Dopo l’abbattimento, da parte della Sindial, di uno degli ultimi edifici dell’ex area Montedison (l’ex officina della Montecatini) il  completamento della bonifica di quel territorio è ormai agli sgoccioli. Il sindaco Lillo Firetto ora sta dando il via al progetto esecutivo per la realizzazione dei Cantieri Culturali.

Si tratta di un complesso, con area espositiva esterna, parcheggio e palazzina, che sorgerà in uno spazio di circa 20 mila metri quadrati tra il “Pala Empedocle” e la vecchia struttura industriale progettata dallo studio Nervi.

Il Centro Polifunzionale ospiterà sale espositive interne, un anfiteatro coperto con 500 posti a sedere, aule per la formazione e locali che verranno adibiti per servizi postali e bancari nonché Laboratori teatrali e musicali. Il progetto, già finanziato per cinque milioni di Euro, è diventato una realtà. La Gara d’appalto per i lavori, infatti, sta per essere effettuata dal Provveditorato Opere Pubbliche per la Sicilia.

“Con questo progetto – ha detto il sindaco di Porto Empedocle, Calogero Firetto –si continua con la riqualificazione dell’ex area Montedison che per oltre vent’anni era rimasta tristemente abbandonata, simbolo di un sogno mai avverato e di un disegno di sviluppo tradito”.