Agrigento, Epolis lancia un concorso fotografico di idee

“Il tricolore stracciato sulla facciata dell’Ufficio Tecnico del Comune di Agrigento è l’icona di una città che muore”. Lo sostiene in una nota, con l’allegata foto, il comitato Epolis di Agrigento presieduta da Pierangela Graceffa.

 “Muovendo da questa semplice considerazione il comitato Èpolis ha interesse – spiega una nota -ad indire il concorso fotografico dal titolo “Agrigento è ancora la più bella città dei mortali?” rivolto ai cittadini di Agrigento.

Attraverso i propri scatti fotografici i partecipanti dovranno porre in risalto il paradosso di una città dove il paradigma “la più bella dei mortali” non è più declinabile.

Con gli scatti fotografici, quindi, gli stessi partecipanti dovranno proporre la propria idea di città, traendo ispirazione dall’attuale e suggerirne, al contempo, una visione futura, un’idea di bello, un sogno. Queste le aree tematiche individuate: La città araba, dal crollo alla rinascita.La città greca, la colonna del futuro.Il mar mediterraneo, luogo di arrivi e partenze. Gli agrigentini, quale popolo?.


Ogni partecipante, scegliendo uno dei quattro temi proposti, presenti un primo scatto fotografico che sia il ritratto dell’attuale città, ed un secondo che sia interpretazione del futuro di una città, la nostra, che non vuol restare distratta, ignorata ed appesa come uno straccio sulla facciata di un muro, in balia esclusiva dei venti e del tempo. Il concorso di idee, infatti, oltre ad offrire la possibilità ad ogni partecipante di mettere in mostra la propria capacità espressiva, ha come scopo quello di suggerire ai cittadini di divenire, almeno per l’istante fotografico, attenti osservatori di Agrigento, e capirne per svelarne le infinite possibilità” Altre info su . epolis.info.