Antiracket Bivona, Cutrò comincia lo sciopero della fame

“Inizia oggi lo sciopero della fame di Ignazio Cutrò. Questa mattina il testimone di Giustizia, sostenuto dal Comitato Cutrò, dal Comitato Paolo Giaccone, e dai familiari del giornalista Beppe Alfano hanno iniziato un presidio di protesta di fronte al Palazzo d’Orleans, la sede del governatore della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo.

 

Ignazio Cutrò ha chiesto di essere ricevuto dal Presidente della Regione ed ha annunciato che il suo digiuno andrà avanti fino a quando non riceverà garanzie relative alla risoluzione della sua drammatica vicenda. Il Comitato Cutrò, a cui nei giorni scorsi ha aderito anche l’associazione raffadalese “AdEst”,  ha ricevuto già nella mattinata due assegni dell’importo di mille euro ciascuno provenienti dal Comitato Paolo Giaccone e dai familiari del giornalista Beppe Alfano. La società civile come sempre precede i tempi della politica”.

Antiracket, nasce comitato per aiutare Cutrò: ‘Ogni parlamentare dia mille euro’