Antimafia, iI giudice Patronaggio: ‘Nell’Agrigentino colpire i colletti bianchi’

“Il vero problema della lotta alla mafia oggi nella provincia di Agrigento è quello di dover fare un salto di qualità, cioè passare dall’attacco alla macelleria mafiosa alla mafia degli investimenti, degli interessi, delle cointeressenze, dei fenomeni imprenditoriali gonfiati, delle fortune elettorali”.

Lo ha detto Luigi Patronaggio, magistrato della procura generale di Palermo e presidente del maxi processo Akragas, il primo storico processo contro Cosa nostra agrigentina, a Porto Empedocle durante la presentazione del libro “Addio Mafia – Luigi Putrone racconta se stesso”, scritto da Gerlando Cardinale e Gero Tedesco. All’incontro hanno partecipato tra gli altri il presidente del Tribunale, Luigi D’Angelo, gli avvocati Nino Gaziano, Totò Pennica e Luigi Troja, e il sindaco di Porto Empedocle, Calogero Firetto.