Processo a D’Orsi, Eccelso: ‘Perchè la Provincia non si è costituita Parte civile?’

“Quello di un processo ad un rappresentate dei cittadini è un momento che nessuno che creda alla democrazia ed alla sana politica vorrebbe mai vedere, ciononostante, nel momento in cui bisogna cimentarsi con questi eventi è innegabile che i cittadini – uniche vittime di tutto ciò – dovrebbero essere i primi ad essere tutelati.

In primis dalla stesso ente che vede ledere i loro (e suoi) diritti”.Lo scrive in un comunicato Ausilia Eccelso, tra i dirigenti di Italia dei valori ad Agrigento. “E’ per questo – prosegue Eccelso – che, l’apprendere con piacere che il giudice, nell’istaurando processo al Presidente della Provincia D’Orsi per le note vicende, abbia consentito al Codacons di costituirsi parte civile, lascia il posto allo sconcerto per l’inspiegabile scelta perpetrata viceversa dalla stessa Provincia di non chiedere invece la costituzione per se stessa.

Che certa parte politica abbia ormai preso il vizio di pensare che ricoprire cariche elettive possa servire solo a tutelare i propri interessi e quelli dei propri sodali – sostiene Eccelso – è conclamato, quel che rimane inspiegabile è la ancora ottusa cecità e sordità di questa parte contro le urla e la disperazione della gente che, ormai esasperata, vuole e pretende risposte. Desidera cioè che si faccia il proprio dovere nel suo interesse e non nell’interesse dei soliti. Tra l’altro, a maggior ragione in questi ultimi giorni con una rivoluzione in corso, solo gente miope non si rende conto che c’è in atto un risveglio delle coscienze che non permetterà più che questo avvenga all’infinito”, conclude l’esponente di Italia dei valori.

Presidente D’Orsi alla sbarra per abuso, concussione, peculato e truffa (VIDEO)