Politiche comunitarie, la Regione ‘premia’ i progetti della Provincia

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana il decreto di approvazione della graduatoria dei progetti ammissibili a finanziamento sulla misura 3.3.1.3. del PO FESR 2007/2013.

I tre progetti presentati dalla Provincia Regionale di Agrigento sono stati dichiarati ammissibili, ottenendo il massimo del punteggio (70/70) da parte del Dipartimento Regionale del Turismo della Regione, e sono stati gli unici ad avere ottenuto questa valutazione su tutti i 19 progetti presentati dalle Province.

La misura in questione si riferisce alla creazione di marchi d’area ambientale e loro promozione: dunque, finanziamenti per i prodotti turistici basati sulla valorizzazione dell’ambiente e delle sue peculiarità. Le tre schede progettuali sono state elaborate dal Servizio Politiche Comunitarie del Settore Ambiente, Territorio e Politiche Comunitarie della Provincia Regionale di Agrigento, in collaborazione con il Consorzio Turistico “Valle dei Templi” e l’associazione “Strade del Vino Terre Sicane”. I progetti riguardano, in particolare: l’area della Valle dei Templi (700 mila euro), le strade del vino Terre Sicane (300 mila euro) e l’area Valle del Platani Monti Sicani (300 mila euro).


Complessivamente, dunque, i progetti elaborati dalla Provincia mettono in gioco 1 milione e 300 mila euro di finanziamenti su una misura molto importante, in quanto rivolta esclusivamente all’incremento dei flussi turistici, in particolare in un segmento di mercato molto appetito dagli operatori e al tempo stesso con ampi margini di interventi promozionali sull’offerta di prodotti di un territorio incontaminato e dalle notevoli potenzialità turistiche. Giovedì scorso, in questo senso, si era svolta una riunione all’URPS con il direttore del Dipartimento Regionale del Turismo, Marco Salerno, presente  per la Provincia di Agrigento l’Assessore Provinciale al Turismo Angelo Biondi, nel corso della quale erano state delineate le modalità di atttuazione dei progetti.

Soddisfatto D’Orsi per l’esito del decreto che rispecchia l’impegno dell’Amministrazione in questo senso, e per la valutazione riportata dai progetti, a conferma dell’eccellente lavoro svolto dagli uffici nella progettazione e gestione di risorse comunitarie sull’Ambiente e sulla sua valorizzazione in chiave turistica.