Tartaruga Caretta trovata morta a Giallonardo

Il Responsabile e il personale del Centro Recupero Provinciale Fauna Selvatica e Tartarughe Marine -CTS di Cattolica Eraclea, su segnalazione della CP di Porto Empedocle, sono intervenuti per l’ennesimo caso di ritrovamento di una tartaruga marina.

Giunti sulla spiaggia di Giallonardo nel territorio di Realmonte, li aspettava l’ambientalista agrigentino prof. Giuseppe Palermo, autore del ritrovamento.

Per il raro rettile ormai non c’era più niente da fare, perché versava in avanzato stato di decomposizione. E’ stato solo possibile effettuare i rilievi scientifici e valutare che si trattava di una femmina adulta della specie Caretta caretta  il cui peso presunto era di circa 60 Kg.

Probabilmente la causa della morte è ascrivibile a cause umane, visto che  animali di queste dimensioni non hanno predatori naturali da temere.

Infatti la maggior parte delle morti di individui adulti di tartaruga marina avviene o per ingestioni di materiale plastico o per pesca accidentale.

Sono centinaia la tartarughe che ogni anno i centri specializzati nel soccorso di tartarughe marine salvano da morte certa, ma purtroppo non tutte riescono ad arrivare in tempo per essere curate.

Si coglie l’occasione per ricordare il recapito del Centro di recupero 3899626409 e porgere distinti saluti.