‘I privati per salvare i templi’, Zambuto rilancia sul Der Spiegel

Dopo il Time ecco il Der Spiegel. Anche il prestigioso settimanale tedesco ospita un lungo intervento del sindaco di Agrigento Marco Zambuto, dopo che nei giorni scorsi la rivista americana aveva dato voce alla sua proposta di finanziare la conservazione del patrimonio artistico italiano attraverso le sponsorizzazioni dei privati.

Nel lungo reportage affidato a Fiona Ehlers e dedicato alle difficoltà delle istituzioni italiane nel finanziare azioni di restauro e conservazione dell’immenso patrimonio artistico italiano, il Der Spiegel spiega come l’Italia speri che le sponsorizzazioni possano salvare i suoi tesori culturali.

Una tematica cara al sindaco di Agrigento, alla cui proposta il settimanale tedesco dedica ampio spazio: “Marco Zambuto ha una fervida immaginazione – si legge nell’articolo – un bene vitale di questi tempi. Non ha scelta. Riesce ad immaginare, per esempio, le antiche colonne della Valle dei Templi sulle magliette. Il sito è un simbolo dell’antica Grecia, la culla dell’Europa. E, spera Zambuto, che in questi giorni possa offrire una consolazione ed un incentivo a spendere in questi tempi di crisi economica ad Atene e Roma. Zambuto,  il sindaco della città di Agrigento in Sicilia, sostiene che il sito archeologico vale 2 miliardi di euro e vuole fare la sua parte per lanciare sul mercato questo potenziale. Con le elezioni amministrative previste a maggio, l’idea del 39enne Zambuto di vendere i diritti del sito archeologico, nella speranza di attrarre grandi investitori, gioca un ruolo centrale nei discorsi della sua campagna elettorale. I contratti saranno assegnati solo ai migliori, promette, ed il denaro ricavato dall’asta sarà investito nei lavori di conservazione dei templi. ‘L’Italia ha il più grande patrimonio culturale del mondo’ dichiara Zambuto, ‘ma non facciamo nulla per mantenerlo. La responsabilità, naturalmente è del governo, ma se il governo non ha fondi, allora Versace potrebbe essere una soluzione’. O Luois Vuitton. Basta che l’investitore non sia l’oligarca russo Mikahil Prokhorov, sfidante di Valdimir Putini alle elezioni presidenziali dello scorso marzo, che, si dice, abbia espresso interesse nell’acquisto del Tempio di Zeus, anche se nessuno sa perché lo voglia. Questo, per Zambuto, è un po’ troppo. La vendita dei beni culturali italiani è fuori questione, ma affittare i siti è certamente una possibilità. ‘Riesco ad immaginare tutta una serie di possibilità’ dice Zambuto ‘se ci sono i fondi’.

Come già evidenziato dal Time, anche l’inchiesta del Der Spiegel rimette l’accento sulla necessità di valorizzare e finanziare l’immenso patrimonio artistico italiano, tematica che il sindaco di Agrigento ha più volte rilanciato.

Gli interventi del sindaco Zambuto sulle più prestigiose riviste internazionali riaccendono i riflettori del mondo sulla Sicilia e su Agrigento, traducendosi in uno straordinario traino internazionale proprio alla vigilia della bella stagione, con una visibilità senza precedenti nei mercati Usa, Germania, Gran Bretagna, Europa.

Il Der Spiegel è la più prestigiosa rivista tedesca ed ha una tiratura media settimanale di 1 milione di copie solo in Germania.