Chiusura Italcementi empedoclina, il sindaco di Realmonte accanto ai lavoratori

La grave crisi economica che sta investendo pesantemente Porto Empedocle e l’hinterland a causa del provvedimento di imminente chiusura dello stabilimento Italcementi lasciando senza occupazione circa 250 padri di famiglia, viene seguita febbrilmente  dal sindaco Piero Puccio che con la Giunta e la presidenza del Consiglio Comunale sta monitorando la posizione di diversi dipendenti di Realmonte della Italcementi messi in mobilità dall’Azienda che rischiano di andare ad ingrossare la già numerosa schiera di lavoratori disoccupati.

“Se malauguratamente dovesse passare il progetto della famiglia Pesenti di chiudere lo stabilimento Italcementi di Porto Empedocle – ha detto il sindaco Piero Puccio – vi saranno ripercussioni a catena sul nostro territorio che la nostra già debole economia locale non potrà più sopportare. Per questo motivo – ha concluso Puccio – in accordo con il sindaco di Porto Empedocle, Lillo Firetto tenteremo di mettere in atto ogni sforzo istituzionale possibile pur di riuscire a scongiurare l’ipotesi di chiusura dell’Azienda che garantisce la sopravvivenza economica di così tante famiglie di Realmonte e Porto Empedocle”.