Addio a Silvana Gatto, l’imprenditrice che sfidò il racket ad Agrigento

Sentimenti di cordoglio vengono espressi dal presidente di Confartigianato Agrigento Francesco Giambrone per la scomparsa di Silvana Gatto, nota commerciante agrigentina nonchè donna caparbia nella lotta al racket.

“Silvana Gatto – ricorda Francesco Giambrone – è stata una donna di grandi capacità imprenditoriali e della lotta all’usura e al racket che ne hanno fatta una dei più riconosciuti esponenti del nostro territorio e, come associazione la ricordere sempre con gratitudine per aver messo al servizio della legalità le sue conoscenze, le sue competenze ed il suo carattere, che tanto hanno contribuito alla lotta contro la criminalità organizzata al fine dello sviluppo del nostro territorio”.

Il Partito Democratico di Agrigento, nelle persone dell’On. Angelo Capodicasa, dell’On. Giacomo Di Benedetto, del Capogruppo Angela Galvano e del consigliere comunale Marco Vullo, partecipa al grave lutto che ha colpito la famiglia Gatto-Palermo per la prematura scomparsa di una donna caparbia e combattiva che ha fatto della lotta al racket e all’usura la sua ragione di vita mettendo a disposizione delle  vittime la sua competenza e professionalità.

Il Movimento Per le Autonomie, nelle persone dell’On. Roberto Di Mauro, del Presidente della Provincia Eugenio D’Orsi e del Gruppo Consiliare MPA esprimono cordoglio per l’improvvisa e prematura scomparsa di Silvana Gatto, ed esprimono la propria vicinanza ai familiari, amici a e tutti coloro che l’hanno conosciuta e stimata. Silvana Gatto era candidata nelle trascorse amministrative nella lista MPA, il Presidente del Gruppo Consiliare MPA Alfonso Vassallo afferma “ho conosciuto Silvana durante la campagna elettorale e ne ho apprezzato immediatamente la tenacia e la grinta che metteva sul fronte dell’ antiracket e dell’antiusura, una donna che ha rappresentato e deve rappresentare un modello da imitare”.