Controlli anti brucellosi nell’Agrigentino, sequestrato macello non autorizzato a Canicattì

Il carabinieri della Compagnia di Canicattì e quello specializzato del N.A.S. carabinieri di Palermo, nel corso di un servizio finalizzato all’accertamento di focolai di brucellosi, individuava un macello e un allevamento di ovini e bovini non autorizzato sito in Canicattì.

In particolare, il personale operante sorprendeva e deferiva per violazioni alle leggi speciali sanitarie C.S., 52enne del luogo, il quale veniva sorpreso in flagranza, durante le operazioni di macellazione di un bovino adulto ed un agnello. Nel corso del servizio veniva sottoposto a sequestro il seguente materiale di macellazione: Kg. 230 di carne bovina, Kg 12 di agnello ed una pistola da macello, sottoponendo altresì a vincolo sanitario due bovini, un cavallo e sei maiali.