Ribera, finanziato dal Pon Sicurezza sistema di videosorveglianza

“Ci è stata comunicata l’approvazione definitiva da parte del Ministero dell’Interno, quindi il progetto è stato finanziato. Siamo l’unico comune in provincia di Agrigento che ha avuto finanziato questo progetto”.

Lo affermano il sindaco Carmelo Pace e l’assessore alle Politiche Comunitarie Davide Caico riferendosi al progetto di “Videosorveglianza Territoriale” presentato dal Comune di Ribera (dal Servizio Sistema Informatico Comunale e Politiche Comunitarie, resp. Luigi Marino) nell’ambito del PON Sicurezza per lo Sviluppo – Obiettivo Convergenza 2007 – 2013.

Il progetto, finanziato per l’importo di 152 mila euro, riguarda la realizzazione di un sistema di videosorveglianza nel Comune di Ribera con l’obiettivo di rendere il territorio meno aggredibile dai vandali e prevenire il crimine. L’impianto di videosorveglianza riguarderà tutto il centro storico, il Corso Umberto I dalla via Saponeria fino alla Piazza Giulio Cesare, incluse le traverse limitrofe e la Villa comunale. Vi saranno una sala apparati (ubicata presso gli uffici del Sistema Informatico Comunale all’interno del Palazzo di Città) e una sala controllo (ubicata nei locali del Comando di Polizia Municipale). Le telecamere saranno ventidue.

“L’impianto di videosorveglianza – aggiunge l’assessore Caico – ci permetterà di monitorare e prevenire i disordini al fine di migliorare la vivibilità della nostra città”.

“Il nostro obiettivo – afferma il sindaco Carmelo Pace – è quello di rendere più sicuro il centro storico della nostra città. Quest’idea progettuale è stata sviluppata con le forze dell’Ordine e costituisce un esempio di condivisione tra diverse istituzioni finalizzato alla prevenzione e alla messa in sicurezza di alcune aree”.