Casteltermini, il Comune aderisce al protocollo legalità ‘Carlo Alberto Dalla Chiesa’

Il comune di Casteltermini ha aderito al protocollo di legalità “Carlo Alberto Dalla Chiesa”. Si tratta di un documento di fondamentale importanza sul fronte della promozione della legalità nelle pubbliche amministrazioni.

L’invito ai comuni è arrivato direttamente dalla Prefettura di Agrigento. Mediante l’adesione a questo protocollo si intende, come ci spiega il sindaco Nuccio Sapia, “diffondere un’azione di prevenzione, rivolta a garantire una convivenza civile fra i cittadini, a favorire la collaborazione della lotta alla criminalità all’interno del territorio. Il protocollo, che fu originariamente stipulato nel 2005 tra la Regione e le Prefetture, ha lo scopo di incentivare, nelle amministrazioni locali una politica di governo degli enti incentrata su quella sicurezza, che deriva, solo ed esclusivamente, nella coesione sociale alla lotta all’illegalità. Il quantum si traduce in un controllo rigoroso, da parte delle pubbliche amministrazioni, in tema di pubblici appalti, di pubbliche forniture, così da garantire che ogni istituzione o impresa che entra in contatto con la nostra amministrazione, abbia tutte le carte in regola e conformi alle prerogative del protocollo. Le indicazioni del protocollo si estendono anche in tema di erogazione di finanziamenti e di concessione di qualsiasi tipo di lavoro o di incarico.

 

L’adesione a questo protocollo rappresenta, per ogni amministrazione, un passo avanti in termini di coscienza civica e di buon vivere civile. Inculcando, a ogni livello dell’organigramma amministrativo, un modus operandi, improntato sul rispetto delle regole e su una costante prevenzione degli illeciti, le amministrazioni non potranno che progredire, svolgendo un corale lavoro di miglioramento della nostra regione”. Per visionare il testo integrale del protocollo Carlo Alberto Dalla Chiesa, si può fare riferimento alla delibera di giunta, n. 44 del 22.06.2012.