Sicilia: approvato il ‘piano rifiuti’, soddisfazione di Legambiente

“Esprimiamo soddisfazione per il raggiungimento dell’intesa con il Ministero dell’Ambiente sul nuovo piano dei rifiuti siciliano.

La proposta approvata – dichiara Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambiente Sicilia – è un compromesso avanzato comunque imperniato sulle scelte strategiche che ci stanno più a cuore:  la raccolta differenziata al 65 per cento; un’impiantistica spinta che servirà a recuperare quanta più materia possibile da riciclare e la flessibilità sufficiente per modificare il sistema in progress.

L’ottima notizia, comunque, non cancella l’amarezza per il tempo perduto a cercare un’intesa con il governo Berlusconi. Questi aveva un’idea diversa dalla gestione integrata dei rifiuti che ha visto in Sicilia la sintesi di ambientalisti, industriali, sindacati e la maggioranza del governo regionale. Un’intesa prevista dall’ordinanza di Protezione civile con cui fu dichiarata l’emergenza rifiuti nell’isola nell’estate del 2010. Un’emergenza inesistente – sottolinea Fontana – e, quindi, una dichiarazione immotivata concordata da Lombardo e Berlusconi che, come sempre avviene in questi casi, non ha risolto il problema dei rifiuti, ma ha contribuito in modo determinante al suo incancrenimento.

A questo punto, voltiamo pagina, pensiamo al futuro. Ci auguriamo che il prossimo governo possa dare gambe a questo piano creando un sistema di gestione integrata dei rifiuti di livello europeo”.