Rissa a Casteltermini, sequestrate armi e munizioni a casa degli autori

A conclusione degli accertamenti del caso, per l’ipotesi di reato di rissa aggravata, detenzione abusiva di armi e munizioni ed omessa custodia di armi, sei persone di Casteltermini sono state segnalate a p.l. alla Procura della Repubblica di Agrigento dai carabinieri della locale stazione.

 

Si tratta di S.M., 41enne, T.F., 42enne, P.R., 43enne, N.G., 31enne, N.G., 60enne e P.D.M., 34enne. I sei, cinque uomini ed una donna, per futili motivi avevano ingaggiato una furibonda lite sulla pubblica via, a seguito della quale in tre riportavano lesioni al volto ed agli arti inferiori, con prognosi di sette giorni in un caso e sei negli altri due.

Nel corso delle verifiche effettuate dai militari dell’Arma intervenuti sul luogo della rissa, si è appurato che due degli autori poco prima si erano addirittura minacciati reciprocamente di morte con un fucile da caccia ed una pistola, legalmente detenuti.

Di conseguenza, a seguito di perquisizione in tutte la abitazioni dei soggetti coinvolti, sono state rinvenute numerose armi lunghe e corte con relativo munizionamento, sottoposti a sequestro preventivo.