Agrigento, a fuoco l’azienda dell’imprenditore antiracket Sergio Vella

L’incendio è divampato poco dopo le 4 di oggi all’interno dell’azienda “Seap”, in contrada San Benedetto, nella zona industriale di Agrigento. La “Seap” effettua la raccolta generica e differenziata, e il trattamento di rifiuti ingombranti, compresi i materiali solidi urbani, destinati a impianti per il recupero e lo smaltimento.

Un passante si è accorto delle fiamme, chiamando il centralino del 112. Sul posto si è portata una pattuglia della Tenenza di Favara, competente per territorio e subito dopo i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento, alcuni dipendenti della ditta e il titolare Sergio Vella. Il personale antincendio ha dovuto lavorare diverse ore prima di avere ragione delle fiamme, evitando alle stesse di estendersi ai capannoni e ai tanti mezzi pesanti, parcheggiati nel vicino piazzale. Spostati in tempo tre camion, danneggiati lievemente dal fuoco solo nella parte anteriore. Dai primi accertamenti il rogo, di natura ancora incerta, anche se l’ipotesi privilegiata resta quella dolosa, sarebbe partito dall’area dove erano ammassati cumuli e balle di rifiuti, già differenziati e pronti per lo smaltimento e trattamento. Sergio Vella da tempo, insieme a Confindustria Agrigento, sta combattendo una vera e propria guerra santa contro corruzione e racket del pizzo. E’ lui, ad esempio, che ha denunciato l’ex sindaco di Lampedusa, Bernardino De Rubeis che pretendeva tangenti, facendolo arrestare.