Agrigento, liberato l’impiegato trovato con 50 grammi di marijuana nello zaino

Riceviamo e pubblichiamo una nota di precisazione dell’avvocato Arnaldo Faro che scrive nell’interesse del Dott. Daniele  Lentini  in qualità di suo difensore di fiducia.

“Il Dott. Daniele  Lentini  a seguito di un controllo e di una successiva  perquisizione  veniva  posto in stato di fermo nella serata del  9 Agosto del 2012, dai militari dell’Arma dei Carabinieri , perché,  a  dire  degli stessi militari, in possesso di sostanza stupefacente , per uso personale.

Nella stessa serata l’intervento di questo difensore  si rendeva utile  per chiarire la posizione del Dott. Lentini, presso gli stessi Carabinieri, i quali tuttavia  traevano in arresto il Dott. Lentini. Nella mattinata di oggi il Dott. Bianchi, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento, in accoglimento della tesi del sottoscritto difensore, ha rimesso immediatamente in libertà il Dott. Lentini, con DECRETO MOTIVATO DI LIBERAZIONE valutando che, ai sensi dell’art. 389 del codice di procedura penale, non sussistessero le condizioni che legittimassero il fermo di polizia giudiziaria, operato dai Carabinieri in danno del Dott. Lentini.

Il dott. Lentini  pertanto ,   nella stessa mattinata di oggi 10.8.2012, è stato  immediatamente  è stato posto in libertà  e scarcerato dalla detenzione domiciliare  . Allegato : Verbale di Liberazione  in favore di Lentini Daniele. Art. 389 del cpp. Agrigento,li 10.8.2012 (Avv. Arnaldo FARO)”

Trovato con 50 grammi di marijuana, arrestato impiegato agrigentino