Eraclea Minoa e Bovo Marina, ‘pugno duro’ contro caos ferragosto: multe e tende smontate

Pugno duro per la settimana di ferragosto contro i fuochi in spiaggia e in pineta e il campeggio abusivo tra Bovo Marina ed Eraclea Minoa. Controlli a tappeto durante lo scorso weekend dei carabinieri di Cattolica Eraclea e di Montallegro coordinati dalla compagnia di Agrigento, in collaborazione con gli uomini della capitaneria di porto di Porto Empedocle, del corpo forestale del distretto di Ribera e della polizia municipale, costituiti in task-force per un ferragosto sicuro.

Sedici verbali di contravvenzioni per un importo complessivo di 3.200 euro sono state elevate ai componenti di famiglie di vacanzieri provenienti sia da paesi dell’Agrigentino ma anche dal Palermitano, che avevano realizzato in vista dell’attesa notte del 14 agosto aree di bivacco con accensione di fuochi e mini campeggi abusivi con tende che sono state fatte immediatamente rimuovere. Ai multati sono state contestate violazioni contemplate dall’art. 1164 del Codice della navigazione e inosservanza di ordinanze dei sindaci di Cattolica Eraclea e Montallegro, rispettivamente Nicolò Termine e Pietro Baglio. Questo il bilancio dei controlli soltanto sabato sera. Domenica proseguono pattugliamenti in spiaggia e in pineta per far rispettare di far rispettare le norme sull’igiene, la sicurezza e l’ordine pubblico.

Eraclea Minoa, task-force contro il caos di ferragosto: protesta mister Tutino