Incidente mortale ad Agrigento, aperta l’inchiesta della Procura

Un fascicolo di inchiesta, per omicidio colposo, è stato aperto dalla Procura della Repubblica di Agrigento sull’incidente in cui hanno perso la vita due quindicenni e un altro è rimasto gravemente ferito, travolti domenica notte da un’auto in corsa mentre viaggiavano a bordo dei loro scooter, a due passi dalla valle dei templi, lungo la Ss 640 all’altezza del bivio di Maddalusa.

L’indagine è stata affidata dal procuratore capo Renato Di Natale al sostituto Andrea Bianchi. A svolgere i rilievi nel luogo dell’incidente la polizia stradale diretta dal vice questore aggiunto Calogero La Porta. Sul posto, fino all’alba, hanno lavorato i vigili del fuoco, i poliziotti della sezione Volanti e anche i carabinieri. Pare che la dinamica dell’incidente mortale non sia chiara, tant’è che gli agenti sono tornati anche stamani sul posto per nuovi rilievi. Sembra che alla Procura si resti in attesa degli esami clinici, test antialcol e antidroga, per capire se iscrivere o meno nel registro degli indagati l’automobilista ventunenne di Siculiana che con la sua auto si è scontrato con gli scooter per cause ancora in corso di accertamento. L’ iscrizione del giovane nel registro degli indagati potrebbe essere quasi un atto dovuto per fare chiarezza su quanto avvenuto.

Auto contro scooter, morti due quindicenni ad Agrigento: quattro feriti, uno è grave

Agrigento, sindaco proclama lutto cittadino per tragica morte di Giuseppe e Cristian

Auto contro scooter, morti due quindicenni ad Agrigento: quattro feriti, uno è grave