Rapina a Favara, un arresto dei carabinieri

I carabinieri della tenenza di Favara, ieri sera, a seguito di complesse attività d’indagini  in relazione ad una denuncia ricevuta, hanno proceduto al fermo di polizia giudiziaria di Paolo Fiorenza di anni 40 del luogo, già noto alle forze di polizia, per i reati di rapina aggravata in concorso, porto illegale in luogo aperto al pubblico di arma da sparo e lesioni personali aggravate.

Dalle indagini svolte dai carabinieri di Favara si è accertato che lo stesso unitamente ad un complice, ancora da identificare, nella serata del 21 agosto 2012, in contrada San Benedetto del comune di Favara, dopo aver sfondato la porta d’ingresso di una abitazione, con volto travisato, si introduceva all’interno della stessa e dopo una colluttazione con il proprietario, lo minacciavano con una pistola facendosi consegnare oggetti in oro, denaro in contanti, telefoni cellulari ed i portafogli.

Le indagini immediatamente attivate dei militari della Tenenza di Favara, hanno consentito di individuare uno degli autori in Paolo Fiorenza. Le indagini proseguono  al fine di individuare il suo complice. Il fermato dopo le formalità di legge è stato associato presso la casa circondariale di Agrigento.