Ribera, scoperta maxi discarica abusiva lungo il fiume Magazzolo (VIDEO)

“Abbiamo effettuato un blitz nella discarica di amianto che si trova lungo gli argini del fiume Magazzolo a poche centinaia di metri dal centro abitato di Seccagrande marina di Ribera.

Al sopralluogo hanno assistito i volontari dell’Associazione Europea Operatori Polizia, guidati da Pietro Italiano, i giornalisti della carta stampata e della televisione e la Polizia Municipale di Ribera”. Lo comunica l’associazione Sos Democrazia di Ribera presieduta da Pino Di Lucia.

“Abbiamo riscontrato – prosegue il comunicato – la presenza di varie discariche di rifiuti domestici e rifiuti speciali e amianto. Decine di contenitori e tegole di eternit sgretolato, le cui polveri sono unanimemente riconosciute causa diretta di tumori alle vie respiratorie, sono disseminate lungo gli argini del fiume, in un’aerea (S.I.C) protetta dall’Unione Europea. Chiediamo l’immediato sequestro e la bonifica dell’intera zona, che vengano prese  misure idonee alla tutela della salute pubblica e che si proceda all’accertamento di eventuali responsabilità. Siamo pronti a costituirci parte civile in un’eventuale procedimento giudiziario. Chiediamo che l’A.R.P.A e la provincia regionale di Agrigento provveda a fare un censimento di tutte le discariche di amianto e metta in campo tutti i mezzi per prevenire e risolvere il problema. Abbiamo provveduto ad informare  il comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri affinché informi l’autorità giudiziaria sulla vicenda. Intanto oggi abbiamo avviato una campagna di sensibilizzazione sul tema dei rifiuti e dell’ambiente”.