Raid all’ospedale degli animali di Cattolica Eraclea

Raid all’ospedale degli animali di Cattolica Eraclea. Ignoti hanno vandalizzato il cancello ed alcune voliere per la riabilitazione dello stesso centro e contestualmente hanno trafugato alcuni rapaci in degenza all’interno delle stesse.

Lo rende noto il responsabile del Centro Recupero Provinciale Fauna Selvatica e Tartarughe Marine – CTS di Cattolica Eraclea, Calogero Lentini, rende noto che nella notte tra martedì e mercoledì scorso. Sull’accaduto indagano i carabinieri di Cattolica Eraclea guidati dal maresciallo Liborio Riggi, al vaglio degli investigatori al vaglio le immagini del circuito  di sorveglianza del centro.

 

“In particolare – si legge in una nota  del Cts – è stato sottratto alle cure del centro un esemplare di falco lanario, uno di falco pescatore ed uno di falco pellegrino. Ai reati di furto aggravato e danneggiamento di edificio pubblico sono da aggiungersi quelli di maltrattamento e detenzione illecita di animali appartenenti a specie protetta.Si tratta del più grave episodio avvenuto fino ad ora ai danni della struttura provinciale di recupero fauna gestita dal CTS-ambiente. Infatti negli anni passati era già capitato in diversi episodi che i vandali sfogassero i loro problemi esistenziali sulla struttura Cattolicese, rompendo finestre e trafugando oggetti di poco valore”.

“Per chi dedica con passione e professionalità il proprio tempo a salvaguardare il bene comune ed in particolare le fauna selvatica” dice il veterinario Calogero Lentini, responsabile del centro: “E’ a dir poco deprimente trovarsi di fronte a questa realtà, e stiamo valutando con lo staff  se sia opportuno continuare a svolgere la nostra già sacrificante attività se poi sia questo il ringraziamento”.