Lampedusa. liceo scientifico verso l’autonomia energetica

L’architetto Diego Mamo Zagarella sta predisponendo il bando di gare che cambierà il volto dello stabile del liceo scientifico di Lampedusa.

Si tratta di un finanziamento della Protezione Civile per un importo di quasi un milione di euro finalizzato alla manutenzione straordinaria dell’immobile, alla riqualificazione degli spazi esterni e soprattutto all’adeguamento degli impianti di riscaldamento, condizionamento ed elettrico alle  nuove tecnologie di risparmio energetico.

I lavori, una volta appaltati ed ultimati, renderanno totalmente autonomo l’edificio per quanto riguarda il consumo energetico. Si tratta, pertanto, della prima scuola in provincia di Agrigento a non pagare più la bolletta energetica. Questo è l’impegno dei progettisti che sperano di centrale l‘obiettivo. I lavori complessivamente dovrebbero durare meno di un anno dall’aggiudicazione della gara.


“Si tratta di un esperimento che si sta tentando nell’isola di Lampedusa – commenta il presidente della Provincia, Eugenio D’Orsi – che potrebbe essere esteso, laddove sarà possibile, alle altre scuole del territorio agrigentino che dipendono dall’Ente Provincia. Ad un investimento iniziale corrisponderà nel volgere di un paio di anni, un forte risparmio nei bilanci delle scuole che potranno utilizzare le somme stanziate per il pagamento della bolletta energetica per rafforzare il proprio P.O.F. (Piano dell’Offerta Formativa) con l’avvio di attività extradidattiche”.