Santo Stefano Quisquina: intimidazioni a carabinieri e vigili, solidarietà del sindaco

“Ho già sentito l’ispettore della polizia municipale e il maresciallo della locale stazione dopo i deprecabili atti intimidatori subiti per esprimere la solidarietà personale, dell’amministrazione comunale e di tutta la comunità alle forze dell’ordine colpite da gravi azioni criminose”.

Lo ha detto il sindaco di Santo Stefano di Quisquina, Stefano Leto Barone, commentando gli atti intimidatori che hanno colpito tre esponenti delle forze dell’ordine.

“Diciamo sin da subito che a Santo Stefano di Quisquina non trovano accoglienza questi vigili gesti ma la cultura delle leggi, della legalità del vivere civile. Ci stringiamo fortemente attorno alle forze dell’ordine a cui va la nostra stima e riconoscenza. Ho già chiesto al presidente del consiglio – prosegue il sindaco stefanese – di convocare un consiglio comunale straordinario per respingere con fermezza questi vili atti intimidatori sui quali mia auguro venga fatta luce al più presto”.

Attacco col fuoco alle forze dell’ordine tra i Monti Sicani