Appalti Ss 640, lavori bloccati: Governo non paga imprese, protesta Cna Agrigento

“La CNA Provinciale di Agrigento protesta energicamente contro il Governo Centrale per il ritardo  del mancato pagamento alle imprese e agli operai impegnati nella importante costruzione della SS 640 che dovrebbe collegare a completamento dei lavori Agrigento-Caltanissetta”.

 

“La Cna  ricorda – si legge in una nota del segretario provinciale Eugenio Esposto  -che la SS 640   costituisce uno dei maggiori assi viari regionali e la principale via di comunicazione tra Agrigento e Caltanissetta. Pur,  tuttavia, è  stata declassata alla condizione di strada a scorrimento veloce  e  dal 2009  è oggetto di diversi  lavori, finalizzati a trasformare questa arteria fondamentale in strada extraurbana principale al fine di ridurre i tempi di trasferimento tra i due capoluoghi di Caltanissetta ed Agrigento.


Ancora una volta – aggiunge Esposto – le imprese ed i lavoratori impegnati in questa importante opera infrastrutturale  non ricevono i pagamenti spettanti in funzione dello stato di avanzamento dei lavori.   Infatti  l’ Anas,  non ha ancora ricevuto dallo Stato le somme che dovrà girare alle ditte che stanno realizzando l’opera.

La Cna e la propria associazione di mestiere, la CNA COSTRUZIONI, denuncia  la prosecuzione del fermo dei lavori, lamentando che ogni occasione positiva  di lavoro e  sviluppo nella Provincia di Agrigento viene  rallentato  dalla burocrazia centrale,  pur avendo opere già finanziate da diversi anni.

Il Governo per la provincia di Agrigento – prosegue la nota –   deve rialzare la curva dell’attenzione, stimolando la nostra economia con politiche credibili e keynesiane, che mirino a far crescere la spirale di fiducia verso le istituzioni. Non possiamo oggi continuare a sbagliare di fronte  alla pesante crisi economica aggravata ancor di piu’  da un fisco pesante ed esigente.  Ogni attore sociale deve svolgere il ruolo che gli compete”.