Utilizzo fraudolento di carta bancomat smarrita, denunciato a Palma di Montechiaro

I carabinieri di Palma di Montechiaro, a conclusione di una serie di accertamenti, hanno segnalato in stato di libertà alla Procura della Repubblica A.M., gelese, già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile di utilizzo fraudolento di una carta bancomat denunciata come smarrita.

L’uomo è riuscito ad effettuare prelievi di denaro contante in vari sportelli di banca automatici della zona per un ammontare complessivo di 2.500 euro.

A Ravanusa, invece, i carabinieri della locale stazione, hanno segnalato, sempre in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria, M.A., domiciliato nella vicina Campobello di Licata, ritenuto responsabile di ricettazione. I militari dell’Arma, infatti, a seguito di un’ispezione presso l’abitazione del giovane, già noto, lo hanno trovato in possesso di due personal computer, un tablet, un navigatore satellitare ed una play station, risultati provento di un furto consumato ai danni di un cittadino rumeno abitante a Ravanusa. La refurtiva, del valore di circa 4.000 euro,  è stata così recuperata dai Carabinieri e restituita al legittimo proprietario.